Ultimi Tweet

Home » Prodotti » Controllo biologico delle larve di Oziorrinco – Nemopak HB

Controllo biologico delle larve di Oziorrinco – Nemopak HB

05nov2011

Gli oziorrinchi (Otiorrhynchus rugosostriatus, O. sulcatus, O. ovatus ecc.) sono coleotteri della famiglia dei curculionidi. Gli adulti sono attivi di notte quando si nutrono erodendo i margini delle foglie i fiori ed i germogli. Le larve invece si nutrono delle radici e costituiscono lo stadio più pericoloso perché in grado di compromettere la vitalità della piante, soprattutto nel caso di specie a crescita più lenta che non sono in grado di compensare il danno radicale.

Gli adulti di oziorrinco, di colore scuro e lunghi 8-12 mm, compaiono a partire dalla primavera. Sono atteri, ma sono grandi camminatori ed arrampicatori. I maschi sono sconosciuti. Dopo una decina di giorni dall’emergenza le femmine iniziano a deporre le uova nel terreno, nei pressi delle piante ospiti.

Ogni femmina depone in media 500 uova con punte di oltre 1000. Le uova sono lunghe poco meno di un millimetro, dapprima bianche poi brune quando mature. Poiché gli adulti sono piuttosto longevi la deposizione delle uova si protrae sino ad ottobre. Le uova schiudono in 1-3 settimane e le larvette sgusciate iniziano a nutrirsi sulle radici più sottili. Il loro sviluppo procede nutrendosi di radici sempre più grosse, fittoni e rizomi sino anche alla parte basale di fusto e tronco. Le larve hanno una posizione a C, sono prive di arti, ma ispide, Il colore è bianco-crema, con il capo marrone lucido.

Al massimo dello sviluppo possono raggiungere i 15 mm di lunghezza. L’oziorrinco sverna come larva che poi impupa in primavera appena le temperature aumentano. Le pupe sono bianche e si trovano ad una profondità di diversi centimetri.

Gli adulti emergono 3-4 settimane dopo.

LOTTA BIOLOGICA – NEMOPAK HB

Heterorhabditis bacteriophora è un nematode entomopatogeno utilizzato per la lotta biologico alle larve di oziorrinco, ed altri coleotteri ed insetti terricoli, che essi penetrano attivamente portandoli a morte in 24-72 ore.

Questi nematodi si muovono attivamente nel terreno in cerca delle larve ospiti. Il comportamento entomopatogeno è dato dalla simbiosi con un batterio del genere Xenorhabdus che viene trasportato all’interno dell’ospite e la cui azione rende il substrato favorevole allo sviluppo del nematode.

Al termine dell’infezione migliaia di nuove larve infettive del nematode abbandonano il cadavere in cerca di nuovi ospiti.

L’impiego dei nematodi entomopatogeni permette un azione rapida e duratura nel tempo. L’applicazione è estremamente facile ed assolutamente sicura per l’uomo e l’ambiente.

Nemopak HB contiene 50 milioni di larve infettive di nematodi Heterorhabditis bacteriophora, in un substrato inerte che ne consente la conservazione per un certo periodo al buio ed in un luogo fresco (4-10° C).

Le dosi indicative di impiego sono le seguenti:
Per metro quadro: 200-400.000 (una confezione per 125-250 m2)
Per pianta: 25-40.000 (una confezione per 1.250-2.000 piante)

Gli interventi migliori sono quelli contro le giovani larve, più sensibili ed all’inizio della loro azione fitofaga. Le temperature del substrato ideali per una maggiore efficacia sono di 18-22°C (min. 13 – max 30°C).

 Contattaci per informazioni